top of page

TRE VERITÀ SULLE MAMME CHE HANNO VISSUTO UN CESAREO



Ho riflettuto tanto sui parti non celebrati, che non ricevono tanti pollici in su e numerose condivisioni sui social.

Ho riflettuto sul Coraggio, la Forza e la Bellezza delle donne che hanno dato alla luce il loro bambino con taglio cesareo.


Facciamo quindi un passo indietro e celebriamo le mamme che hanno partorito con un cesareo.


1. LE MAMME CHE HANNO PARTORITO CON UN CESAREO SONO CORAGGIOSE


Subire un taglio cesareo non è una passeggiata.

Il compagno non è ammesso, mentre dottori e infermieri preparano la sala operatoria, magari chiacchierando del più e del meno.

Nel frattempo la mamma rimane ad aspettare su un freddo tavolo operatorio, osservando ciò che la circonda, spaventata e sola.

Ed è proprio in questi momenti che si aggrappa con forza all’amore impetuoso che prova per il suo bambino, cercando di far scivolare via la paura.

Comprende che sta facendo del suo meglio per il bambino, anche se questo "meglio" tradisce le aspettative che si era creata sul parto durante i nove mesi di gravidanza.


Se solo provassimo ad immedesimarci in questa situazione, riusciremmo a capire quanto sia coraggiosa una mamma che subisce un cesareo.


2. LE MAMME CHE HANNO PARTORITO CON UN CESAREO SONO FORTI


Sono poche le donne che affermano che il cesareo sia il parto che avrebbero desiderato.

Nella migliore delle ipotesi, esso è necessario, ma spesso è dettato da pratiche obsolete, non in linea con le EBM, o ancor peggio effettuato per una questione di comodità organizzativa da parte del personale sanitario.

Spesso le mamme costrette a subire un cesareo hanno un tempo molto limitato per metabolizzare questo cambiamento di prospettiva: solo qualche giorno, ora o addirittura pochi minuti.

Tutto ciò che era desiderato e visualizzato prima di allora, cambia improvvisamente e la chirurgia prende il sopravvento.


Ma l’essere umano, purtroppo, non è "programmato" per gestire i mutamenti improvvisi, e quando una donna apprende che dovrà subire un cesareo, attinge a tutta la sua forza interiore per affrontare la sala operatoria come unico mezzo per dare alla luce il proprio bambino.


La ripresa dal cesareo è lunga, spesso richiede addirittura mesi.

Sebbene in qualunque altro tipo di intervento chirurgico il medico raccomandi al paziente il riposo assoluto per favorire una migliore ripresa, le mamme che subiscono un cesareo sono costrette a fare l’opposto: nutrono, amano, si prendono cura dei loro meravigliosi bambini.


Per questo sono molto forti, sia fisicamente che psicologicamente. E questa forza non è richiesta loro solo per il giorno del parto, ma anche per settimane, mesi e anni dopo, mentre guariscono nel corpo e nell’anima, accogliendo nuovi sogni e stringendo tra le braccia il loro bambino.


3. LE MAMME CHE HANNO PARTORITO CON UN CESAREO SONO BELLE


Spesso il diventare madre lascia delle cicatrici, sia a livello fisico che emotivo. Le mamme che hanno vissuto un cesareo le hanno entrambe.

E queste cicatrici sono un potente promemoria della forza e del coraggio che hanno avuto nel dare alla luce i loro bambini.

Sono le porte attraverso le quali il loro bambino ha lasciato un mondo, per entrare in un altro.


È affascinante osservare quanto queste cicatrici siano diverse tra loro, per consistenza, lunghezza, collocazione.

Ogni cicatrice è unica, così come lo è ogni storia di cesareo.

È affascinante anche come esse cambino nel tempo, come si affievoliscano, crescano, guariscano.


Invece di gettare un velo di vergogna, dovremmo incoraggiare queste mamme a mostrare con orgoglio le loro cicatrici, un meraviglioso inno di Forza e di Coraggio.



(Libera traduzione dell'articolo Three Trust About C-section Mamas di Nicole Monet)

3.851 visualizzazioni

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page